6.7.10

Space Oddity #2


Il satellite dell’Ente spaziale europeo, Planck, ha cominciato a inviare le prime immagini dell’Universo.

Planck registra la radiazione cosmica, cioè quello che resta della luce prodotta dal Big Bang: questa radiazione “fossile” permea tutto lo spazio e, secondo gli scienziati, è “la traccia indelebile della giovinezza dell’Universo”.

Le osservazioni, svolte tra agosto 2009 e giugno 2010, sono le più nitide mai ottenute e dovrebbero permettere lo studio dell’Universo nelle sue fasi iniziali. Al centro dell’immagine è ben visibile la Via Lattea, che oscura gli altri dettagli.

Fonte: Internazionale.it


Wow! Un vero e proprio viaggio nel tempo…

Info:




N.B. Space Oddity era il titolo di un altro post di sviaggi…lo trovate qua

5.7.10

L’usage du monde


Il Musée du quai Branly è dedicato alle culture e alle arti dei popoli “non occidentali”. Tra i progetti fin qui più originali dell’istituzione parigina c’è stata la produzione di cinque film, sguardi d’autore che rinnovano l’approccio antropologico, per testimoniare le condizioni di vita in regioni lontane (Gabon, Ucraina, New Mexico, Cina e Nepal), rimaste ai margini della modernità.
Da segnalare in particolare gli episodi L’Argent du charbon del cinese Wang Bing e Lumière du Nord del russo Sergei Loznitsa, due autori chiave del documentario contemporaneo. Il confanetto esce in Francia per Editions Montparnasse. (a cura di Sergio Fant)

Info

37, quai Branly
75007 – Paris
Tél : 01 56 61 70 00
mardi, mercredi et dimanche : de 11h à 19h
jeudi, vendredi et samedi : de 11h à 21h

2.7.10

…la mappa non è il territorio…

London

…povero il mio blog abbandonato!
Torno con due nius prese dal mio internazionale delle meraviglie: la scatola magica da cui traggo sempre nuove sorprese.
Buona lettura.
Cat

1a

Roma

Locals and Tourists è un insieme di cartine che fa parte del progetto Geotaggers’ World Atlas di Eric Fischer* per mostrare quali sono i posti più fotografati del mondo.
I puntini blu indicano le foto scattate da persone del posto, i rossi quelle dei turisti, i gialli quelle non attribuibili.
Le mappe sono ricostruite in base al numero di foto condivise con Flickr o Picasa.
Alcune città, per esempio quelle italiane, risultato fotografate solo da turisti.
Ma il dato potrebbe essere falsato dall’abitudine ancora abbastanza rara di mettere le foto online.

*non trovate che siano bellissime e suggestive?


2a

Tutte le Deepwater del mondo


Non c’è solo la Bp a rovinare il pianeta.

Il designer Gavin Potenza ha creato un’infografica che mostra le più gravi di fuoriuscite di petrolio avvenute nella storia.

*

Add to Technorati Favorites