19.11.08

ECCOMI!!!!!

Finalmente eccomi qua, dopo aver provato svariate password possibili sono riuscita finalmente ad entrare...era tanto che volevo scrivere qua!!! Ormai a causa di qualcuno e di qualcuna giro per Roma con un'altra ottica...un ottica un po' da sviaggi... Cerco di soffermarmi sulle cose che vedo da sempre di farmi saltare alla mente pensieri e ricordi... magari chissà trovo pure il modo di affezzionarmi a sta città visto che ci devo convivere chissà per quanto...
Fin'ora il mio luogo pensatoio di Roma era solo la stazione Termini, il luogo in cui è stipato il caos di Roma, un luogo in cui sei un volto tra tanti e tu come tanti cammini lì apparentemente con un uno scopo preciso che è uscire al più presto... Ed è nel momento di passaggio che ti gusti la tua camminata, nascosto nella folla osservi attentamente gli altri, sogni i viaggi possibili e impossibili, ti diverti a salire e scendere tra i vari livelli e piani di Termini... La maggioranza della gente pensa che i piani corrispondano solo alle metro e al treno o se tiran su il naso al massimo ai negozi, invece dentro l'immensa e fagocitante stazione esistono delle specie di non luoghi fuori dal mondo, basta fare delle scalette e ti ritrovi magari in un piccolo chiostro con colonne e visto che non sei più sicura di saperci tornare pensi che te lo sei sognato... Oppure luoghi bizzarri per il posto come una palestra sotterranea!! 
Ma i livelli di lettura sono tanti come tante sono le persone di ogni luogo del mondo... Dai ragazzini Rom che vengon inseguiti dai poliziotti (e poi chissà che accade...!!), dagli immigrati sudamericani che riempiono di odori l'uscita della stazione, dai tanti senza tetto che aniamano la stazione soprattutto di notte quando restano gli ultimi custodi del gigante.... Alle coppie di fidanzati o quasi fidanzati con caramelle in mano che si salutano alla stazione... 
Insomma basta sto diventando smielata...ma continuerò!!!

4 commenti:

Asended ha detto...

Di Termini mi hanno sempre appassionato una serie di binari che sono spostati rispetto agli altri.. una sorta di seconda schiera di binari, piu' umili e nascosti... E poi la stazione delle Laziali, una stazione nella stazione...
E poi ancora la gente, le voci, i suoni, gli annunci dei megafoni, i bar, le caramelle...

Daniele ha detto...

Descrivere la realtà che ci circonda specchiandocisi è essere smielati? Ben arrivata e piacere di conoscerti. Spero proprio che continuerai: se il buon giorno si vede dal mattino sarà proprio un bel postare il tuo!

Caterpillar 1 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Caterpillar 1 ha detto...

caramelle alla stazione...ah! ; )
EVVIVA!!! E' BELLO CHE TU SIA QUI!

*

Add to Technorati Favorites