8.12.08

nun ce posso crede'...


Visitavo il sito lonelyplanetitalia.it e non ho potuto fare a meno di leggere la sezione dedicata alla mia città natale (Roma)...riporto per intero quello che scrivono (già la foto che hanno pubblicato è tutta un programma!) nell'introduzione:

foto di Martin Moos
È difficile dire che cosa vi colpirà di più di Roma: l'arrogante opulenza del Vaticano, il fascino senza tempo del Foro, la monumentalità del Colosseo, la congestione del traffico o il conto del cappuccino al bar.
A Roma fate come i romani e immergetevi nei piaceri che la città ha da offrire: assaporate il brivido di calpestare una terra dal turbolento passato oppure godetevi il piccolo ma esaltante refrigerio di un gelato alle noci in una giornata calda
La mia attenzione, però, è stata catturata dalle "curiosità" segnalate:
Curiosità
Pollice retto!
A Roma potete frequentare un breve corso per gladiatori. La Scuola Gladiatori si trova sulla Via Appia e organizza anche seminari intensivi di tre giorni. I leoni sono compresi, ma per favore portatevi la spada
Non potendo credere ai miei occhi ho voluto verificare e...EBBENE Sì, UNA SCUOLA PER GLADIATORI ESISTE DAVVERO!
E' organizzata dal Gruppo storico romano e se desiderate ricevere più informazioni clikkate qui: www.gsr-roma.com.
Ma le chicche (della serie "come ci vedono"...)che la lonelyplanet offre non finiscono qui:
- sez. Cultura e storia
Fatti recenti
Gli ultimi due decenni del secolo sono stati caratterizzati da un misto di crescita economica e scandali legati alla corruzione, che hanno coinvolto molti politici, funzionari e imprenditori. Nel 1994 salì al potere una coalizione di destra guidata dal miliardario e magnate dei media Silvio Berlusconi. Il suo governo cadde sotto l'accusa di corruzione, ma dopo alcuni anni di avvicendamenti nel tipico stile italiano, Berlusconi vinse le elezioni del 2001 promettendo 'meno parole e più fatti'. Nonostante le grandi proteste suscitate dalla sua politica di destra, il governo restò in carica fino al termine del mandato. Le elezioni del 2006 furono vinte dalla coalizione di sinistra guidata da Romano Prodi.Il Giubileo del 2000, che richiamò 16 milioni di pellegrini, fornì a Roma l'occasione per rinnovarsi. Si spesero miliardi per pulire le facciate dei palazzi, migliorare la viabilità e i trasporti, e sottrarre gli spazi pubblici alla tirannia delle auto. Roma non era mai stata così bella come all'alba del nuovo millennio. Oggi mantiene il suo ruolo di centro amministrativo e turistico ed è quasi del tutto priva di industrie e di grandi attività commerciali, ma molto esperta di intrighi politici.
- sez. Popolazione e società
Donne in viaggio
Roma non è una città pericolosa per le donne, ma se viaggiate da sole vi potrà capitare di ricevere attenzioni indesiderate da parte degli uomini, specialmente nei bar e nei locali notturni. Scegliete con cura i luoghi da frequentare di notte e state attente quando andate via. Non camminate da sole in strade buie e deserte, e cercate un albergo in centro, vicino a bar e ristoranti. Fate attenzione agli uomini che allungano le mani per palpeggiarvi sugli autobus (soprattutto il 64).I tamponi interni e gli assorbenti sono in vendita nelle farmacie e nei supermercati.
Chiedo lumi all'amica Ilaria: perchè proprio il 64???

3 commenti:

ilarialice ha detto...

La scuola dei gladiatori!!! Se c'è Russel Crow ci corro, ma ne dubito... Sono contenta di leggere che a Roma si ricevono attenzioni dagli uomini, dovrebbero essere contente... Probabilmente un tempo gli uomini erano più audaci, adesso il problema è che le americane non sono abituate a girare con libertà di sera nelle città,così inebriate dalla novità girano con pantaloncini microscopici e bottiglie di birra in mano. Io farei salire chi ha scritto la guida sullo 01 che gira all'idroscalo poi ne riparliamo...Comunque mi incuriosisce parecchio una cosa: ma perchè la guida deve specificare dove comprare gli assorbenti interni?

la donna con la valigia ha detto...

L'ho sempre detto io che la Lonely Planet.................
comunque, il 64 fa capolinea alla stazione ed è preso anche da molti turisti diretti a San Pietro e, tempo fa, delle statistiche lo indicavano come il bus con il più alto tasso di scippi (forse travisati in ... palpeggiamenti)
Come sai, i luoghi comuni sono duri a morire!

Caterpillar 1 ha detto...

Ciao! Che bello leggere un tuo commento!
Scippi confusi con palpeggiamenti...sembra la sceneggiatura per un corto! Chissà... ci potremmo pensare!

*

Add to Technorati Favorites